06/03

Settembre

Novembre

Azadeh Akhlaghi

By an Eye-Witness

Il progetto è composto da 17 ricostruzioni di tragiche morti della storia iraniana.

Ci sono voluti tre anni di ricerca per scegliere questi eventi, attraverso l’analisi di documenti segreti, fonti giornalistiche e radiofoniche, libri e articoli. E anche se le immagini sono fortemente cinematografiche, come fotografie ricordano l’arte religiosa del Rinascimento, le passioni e le agonie dei personaggi, congelati nel tempo.
Nella drammatica fotografia di Azadeh, la storia e la memoria confluiscono nel mettere in scena i frammentati traumi della sua nazione, ricordando ciò che deve essere scordato, spietato nei confronti di ciò che dovremmo lasciare andare. La generazione di Azadeh sta
esorcizzando questo percorso doloroso che sarebbe meglio scordare, poiché è imperdonabile.

The project is a dramatic reconstruction of 17 seminal deaths from Iranian history. It took Azadeh three years to research and select these events, through confidential documents, radio reports, books and newspaper articles. And though the images are highly cinematographic, as still photographs they also recall Renaissance religious art, the passions and agonies of the protagonists frozen in time.

In Azadeh’s dramatic photography history and memory come together to stage the fragmented traumas of her nation, remembering what must be forgotten, unforgiving where we must forego. Azadeh’s generation is exorcising a painful trajectory that is better forgotten, for it is unforgivable.

Azadeh Akhlaghi è nata nel 1979, lo stesso anno della rivoluzione iraniana, anno zero della Repubblica Islamica.

Azadeh Akhlaghi was born in 1979, the same year of the Iranian Revolution, the year zero of the Islamic Republic.

1/1