06/03

Settembre

Novembre

Giulia

Bianchi

Women Priests Project

 Hai dato alla vergine un cuore nuovo/You gave the virgin a new heart

Dall’estate 2002 un gruppo di suffragette svolge disobbedienza religiosa a favore dell'ordinazione delle donne. Oggi il movimento conta più di 215 donne sacerdotesse e 10 vescove in tutto il mondo. Il Vaticano però ritiene che l’ordinazione femminile sia un grave reato, allo stesso livello del crimine di pedofilia da parte di sacerdoti. La Santa Sede è uno degli ultimi governi al mondo a essere governato esclusivamente da persone di sesso maschile. Giulia Bianchi documenta la realtà delle donne prete, le quali non vogliono creare un nuovo culto, ma raccogliere tutte quelle persone che non si sentono accolte dalla Chiesa ufficiale. La maggior parte di loro sono ex suore, missionarie e teologhe e lavorano nella giustizia sociale, nei movimenti ecologici, in organizzazioni non-profit.

Mostra prodotta da Fonderia 20.9

Since the summer of 2002,  a group of suffragettes performed religious disobedience in favor of women's ordination. Today, the movement counts more than 215 ordained women priests and 10 bishops worldwide. The Vatican considers female ordination a serious crime, at the same level of a crime such the sexual abuse of minors by priests.

Women priests do not shape a new cult, but organically gather people from the grassroots, people who no longer feel welcomed by the official church. Most of them are mature women, many are former nuns, missionaries and theologians. They work in social justice, in ecological movements, in non-profit organizations.

Exhibition produced by Fonderia 20.9

Giulia Bianchi è una fotografa documentarista interessata alla ritrattistica e la narrativa visuale. Ha pubblicato in oltre 60 riviste ed è stata esposta a livello internazionale.
Nel 2010 ha seguito il corso di fotogiornalismo presso l’ICP (International Center of Photography) a New York. Dal 2012 sta lavorando a un progetto sulle donne preti cattoliche che sono state scomunicate dal Vaticano.

Giulia Bianchi is a documentary photographer interested in portraiture and visual narrative. Her work has been published in over 60 magazines, and has been internationally exhibited. In 2010 she attended the photojournalism program of the International Center Of Photography in New York. Since 2012 she’s been working on a project about Women Catholic Priests who have been ex-communicated by the Vatican.

1/1