06/03

Settembre

Novembre

Eddy

van

Wessel

The battle for Mosul

Eddy van Wessel lavora nelle zone di conflitto da quando negli anni ‘90 decise di passare al fotogiornalismo, a partire dalle guerre nei Balcani e in Cecenia. Il suo approccio è giornalistico ma con un forte tocco personale. Mentre il suo scopo principale rimane la registrazione di eventi storici, allo stesso tempo la sua compassione e la sua umanità lo portano vicino alle persone, arricchendo le sue immagini con più emozioni che dettagli. Dal 2003 documenta la continua guerra in Iraq, tra le altre. Il lavoro incluso in mostra espone la lotta per la riconquista di Mosul da parte delle forze irachene contro il cosiddetto Stato Islamico. L’intimità e la vicinanza, la scelta di permettere alle sue emozioni di trapassare la scena, rende queste immagini alquanto uniche nel panorama della fotografia di guerra.

Eddy van Wessel has been working in conflict zones since he decided to switch to photo journalism in the 90s, following the Balkan and the Chechen wars. His approach is journalistic but with a strong personal touch. His main goal is to record history but at the same time his compassion and his humanity bring him close to the people enriching his images with more emotions than details. Since 2003 he has been covering the ongoing war in Iraq, among other conflicts. The work included in the exhibition shows the struggle to take back Mosul by the Iraqi forces fighting against the so called Islamic State. The intimacy and closeness, his choice of letting his own emotions trespass the scene, make these images quite unique in the war photography panorama.

Eddy van Wessel (Paesi Bassi, 1965) dal 2003 si concentra sul Medio Oriente, a partire dall’invasione dell’Iraq da parte delle forze della coalizione. Negli anni, è sempre tornato per osservarne i cambiamenti. Al momento sta documentando le lotte contro il cosiddetto Stato Islamico.

Eddy van Wessel (The Netherlands, 1965) since 2003 has focused on the Middle East, starting with the Coalition forces invasion in Iraq. During the years he kept going back to see the changes, and is currently covering the fights against so called Islamic State.

1/1