06/03

Settembre

Novembre

Alex
Majoli

Hotel Marinum

Hotel Marinum è un progetto aperto di Alex Majoli che ripercorre i porti del mondo. Porto inteso come luogo di transizione, come momento accaduto, come vita che scorre. È lo spazio di chi vive di fronte al mare, sempre pronto a partire, a scappare. Hotel Marinum è uno spazio di passaggio, di incontri, di incroci, è un porto che assomiglia a sé stesso e a tutti gli altri porti del mondo. Non ha un nome, non ha una precisa localizzazione, se non quella di trovarsi di fronte al mare.

“Hotel Marinum” is an open project by Alex Majoli around the seaports of the world. Ports intended as transition places, a moment that happened, life flowing. They represent the abode of people that live in front of the sea, ready to leave, to escape. Hotel Marinum is a passage, a place for encounters and crossings; it is a port that is always the same and identical to all other ports in the world. It does not have a name, nor a precise location, if not that of being in front of the sea.

Alex Majoli (Ravenna, Italia, 1971) è un fotografo italiano.

Majoli vive a New York. È membro di Magnum photos dal 2001 ed è rappresentato dalla galleria Howard Greenberg. Il lavoro di Alex Majoli verte sulla condizione umana e sulla teatralità che ci si presentano quotidianamente.

 

La carriera di Alex Majoli iniziò dopo aver fotografato la chiusura di un noto manicomio sull’isola di Leros in Grecia, lavoro che è diventato la sua prima monografia “Leros”. Questo progetto nacque dal suo interesse per le teorie di Franco Basaglia, un pioniere della concezione moderna sulla cura di malattie mentali, famoso per essere riuscito a fare chiudere gli ospedali psichiatrici in Italia.

Alex Majoli (Ravenna, Italy, 1971) is an Italian photographer. He attended the Art Institute in Ravenna. His work focuses on the human condition and the theater within our daily lives.


Majoli’s career started to develop after he went to photograph the closing of the notorious insane asylum on the island of Leros in Greece, which resulted in his first monograph titled “Leros”. This was mainly because of his interest in the theories of Franco Basaglia, a pioneer of the modern concept of mental health, famous for having abolished the psychiatric hospitals in Italy.

1/1