06/03

Settembre

Novembre

Leo&

Pipo

#WEWEREINPUGLIA

Installazione pubblica di/Public installation by Leo & Pipo

Primo esito della raccolta di fotografie d’epoca promossa da PhEST, ALBUM - Archivio di Famiglia, è la mostra in esterni #WEWEREINPUGLIA: una selezione delle foto d’archivio è oggetto di una suggestiva installazione nell’antico borgo di Monopoli realizzata dal duo artistico francese Leo & Pipo, esperti nella tecnica di collage fotografico di grande formato, ospitati alla Masseria Torre Coccaro in residenza artistica. Le figure del passato invadono il centro storico di Monopoli. Passeggeranno per i vicoli, usciranno dalle case, sosteranno lungo le pareti; gli stessi vicoli, le stesse pareti in cui erano state ritratte originariamente. In questa osmosi tra passato e presente, le figure arriveranno a ricordarci chi eravamo per capire meglio chi siamo e chi dobbiamo essere. Lo ricorderanno ai pugliesi e ai visitatori. Il viaggio diventerà per chi arriva un processo di conoscenza reale della cultura, del DNA dei luoghi e porterà con sé un frammento di quella fiera identità in giro per il mondo.

The first outcome of the collection of vintage photographs initiated by PhEST with the project ALBUM - Archivio di Famiglia, is the outdoor exhibition #WEWEREINPUGLIA: a selection of vintage photos will be the object of an artistic intervention by the French duo Leo & Pipo, known for their large scale outdoor photo collage. People from the past occupy Monopoli’s historical center. They walk the streets, exit houses, stand along the walls; the same alleys, the same walls where they have originally been photographed. Thanks to this exchange between past and present, the shapes will remind us of who we were and help us better understand who we are and who we need to be. They will stand as a reminder for the locals and for all those who will visit. This journey will offer an opportunity to really get to know the local culture, the DNA of these places and will also bring a piece of this proud identity around the world.

Leo & Pipo si sono conosciuti all’età di sette anni nella scuola cattolica che frequentavano in una piccola cittadina a est di Parigi. Avevano gusti simili e ben presto iniziarono a collaborare, inizialmente con la musica. Combinavano l’elettronica dei primi anni a materiale moderno per vedere cosa succedesse. Il loro progetto di arte di strada propone quello stesso tipo di esplorazione. Mettere insieme l’estetica del passato con quella presente crea nuovi significati indipendenti?

Le loro immagini ora ‘infestano’ le strade di circa una ventina di Paesi, con lavori che durano alcuni giorni e altri svariati anni. Si muovono velocemente e discretamente quando le brave persone dormono. Entrambi sono cresciuti in un sobborgo dove tutti si conoscevano per nome e i legami sociali erano molto forti. Trasferitisi a Parigi, si sono improvvisamente ritrovati anonimi, conosciuti solo l’uno all’altro. E per questo Leo & Pipo si sono decisi a creare una famiglia immaginaria, rispecchiando un tempo in cui Parigi era ancora solo un grande villaggio.

Leo & Pipo met at the age of seven while attending a Catholic school in a small town east of Paris. They had similar taste and before long began collaborating, first with music. They combined early electronic with modern material to see what would happen. Their street art project parallels that same exploration. Does bringing the aesthetic past and present together create a new meaning of its own?

Their figures are currently haunting the streets in about twenty separate countries, the work lasting anywhere from a few days to several years. Moving quickly and discreetly while the good people sleep. They grew up in a suburb where people new each other’s names and the social bonds were strong. Upon moving to Paris they found themselves completely anonymous, only known to one another. Leo & Pipo decided to set out and create an imaginary family, echoing a time when Paris was still just a big village.